top of page

Anagni città dello sport, in arrivo i campionati di Health Qi Gong 2022

Anagni è conosciuta per la sua storia e la sua bellezza, ma nel corso degli ultimi anni si sta facendo notare anche come “città dello sport”, atta ad ospitare competizioni sportive di altissimo livello e delle più svariate discipline.

Dal 28 ottobre al 1 novembre la città dei papi ha ospitato i Campionati Europei di Health Qi Gong​ 2022, la cui organizzazione è stata affidata alla Italy Health Quigong Association in collaborazione con il Dipartimento Benessere di Opes Italia.

All’evento hanno preso parte un centinaio di atleti provenienti da Italia, Cina, Mongolia, Germania, Francia, India, Canada, Norvegia, Grecia, Reunion Island, Svizzera, Gran Bretagna, Belgio, Stati Uniti, Marocco, Mauritius, Sri Lanka, Australia, Israele, Spagna e Slovenia, assieme a 15 giudici internazionali.

La cerimonia d’inaugurazione, con una sfilata delle rappresentative partecipanti da Piazza Innocenzo III a Piazza Cavour è stata particolarmente scenografica e si è svolta alla presenza delle autorità civili ed istituzionali tra cui Daniele Natalia, Sindaco Anagni, Luigi Pietrucci, Consigliere con delega allo Sport di Anagni, Riccardo Viola, Presidente CONI Lazio, Juri Morico, Presidente Opes Italia, Luigi Romani, Vice Presidente Opes Italia, On. Paolo Pulciani, Parlamentare, Riccardo Ambrosetti, Consigliere Provinciale, Xu Hao, Presidente Italy Health Quigong Association e membro del consiglio esecutivo Healt Qigong e Paola Bruni, Presidente Dipartimento Benessere Opes Italia. Salutando gli atleti presenti, il Sindaco Daniele Natalia ha detto: «Dalla nostra meravigliosa Piazza Cavour sono iniziati i “5th European Health Qigong Games”, un evento di portata internazionale, con atleti provenienti da tutto il mondo e che ci regalerà momenti di grande sport. Anagni è stata insignita del titolo di “Città dell’armonia e del respiro”, che è particolarmente importante perché si aggiunge alle tante qualità e particolarità che il nostro territorio offre ai turisti, anche a chi viene qui per fare sport.

L’ambizione ed il progetto di fare di Anagni una “città dello sport”, che condivido con il Consigliere Luigi Pietrucci, passa anche da queste iniziative di respiro internazionale, perché la nostra comunità ha davvero una capacità d’attrazione che va ben oltre i confini nazionali».Il campionato ha visto i partecipanti confrontarsi nelle varie categorie in concorso, sia come squadre sia a livello individuale, tutto però senza un particolare spirito competitivo. Si è gareggiato spinti soprattutto dal piacere di confrontarsi con persone con le quali si ha in comune la passione per Health Qi Gong. Uno spirito che chi ha assistito agli incontri ha potuto percepire facilmente, così come è stato forte lo scambio di energia sprigionato nel corso delle gare. Il Qi Gong è una disciplina ancora poco nota in Italia, che questo evento ha contribuito a far conoscere e che non ha mancato di suscitare interesse e curiosità tra gli intervenuti, come ha dimostrato la richiesta di informazioni sulle opportunità per iniziare a praticare questa disciplina in zona.

Interesse suscitato anche dalla scoperta degli innegabili benefici per la salute, non a caso parliamo di Health Qi Gong. Una pratica che rientra anche in quella che è la medicina cinese che lo utilizzata anche per scopi terapeutici. Praticare Health Qi Gong, infatti, fa bene a tutto il corpo e ha un suo ruolo anche per la longevità.

A dimostrazione di ciò l'età, e la perfetta forma fisica, di alcuni partecipanti che, nonostante abbiano ampiamente superato gli ottant'anni, se la sono cavata alla grande e sono addirittura saliti sul podio insieme ad atleti ben più giovani.

I Campionati Europei 2022 di Health Qi Gong non sono, però, stati per Anagni un episodio isolato, poiché la collaborazione tra Amministrazione Comunale ed Opes Italia ha già in cantiere altri progetti che interesseranno il territorio.

Un’altra bella notizia per il mondo dello sport inclusivo è arrivata negli stessi giorni degli europei di Qi Gong. Infatti il Dott. Massimo Ciotti, Presidente della Onlus intitolata al figlio Tiziano, ha deciso - per motivi personali - di chiudere l'Associazione e di devolverne i fondi a Opes Italia, con l'impegno che siano utilizzati per promuovere attività sportive per ragazzi disabili della Provincia di Frosinone.


7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page