top of page

C'è un'Italia che vince: l'under 19 di Futsal vola agli europei


In attesa che anche dall’Italia del calcio arrivino gioie e soddisfazioni, dopo i sorrisi a metà del primo turno di qualificazione agli Europei (una vittoria e una sconfitta), c’è una nazionale che vince ed è quella dell’Under 19 del calcio a 5. Nel loro girone di qualificazione, gli azzurrini hanno raggiunto la qualificazione agli Europei da imbattuti. Dopo aver battuto la Repubblica Ceca, l’Italia ha pareggiato con l’Inghilterra e nell’ultima e decisiva partita ha superato la Turchia. Sotto gli occhi del presidente del Settore Giovanile e Scolastico della FIGC Vito Tisci e del presidente della Divisione Calcio a 5 Luca Bergamini, la Nazionale italiana di futsal Under 19, in un PalaErcole sold out per il terzo giorno di gara su tre, batte 4-2 la Turchia e si qualifica alla fase finale dell’Europeo di categoria.

Gli Azzurrini, che dopo la vittoria della Repubblica Ceca sull’Inghilterra, sanno di avere un solo risultato a disposizione, cioè la vittoria, non si fanno imbrigliare dalla pressione, approcciando bene la partita. Nonostante questo, però, è la Turchia a passare in vantaggio al settimo con il gol di Gumus. Lo 0-1 non spaventa l’Italia che attacca a testa bassa, producendo molte occasioni: a furia di spingere, il gol lo trova Perazzetta con un grande sinistro dalla distanza che batte Zorba per l’1-1. Trovato l'aggancio, Bui avrebbe l’occasione di portare avanti i suoi, ma il tiro libero del calciatore della Fenice Veneziamestre viene intercettato dal portiere turco. Il secondo tempo è una girandola di emozioni, con l’Italia che spinge sull’acceleratore, scoprendo il fianco a pericolose ripartenze. Il gol arriva al settimo, con Grosso – tre reti in altrettante partite – freddissimo davanti a Zorba nel siglare il 2-1. Il vantaggio mette le ali agli Azzurrini che dominano la ripresa, creando palle gol in rapida sequenza, tanto che al tredicesimo Bui trova il doppio vantaggio. Il 3-1 costringe Kaya, Ct turco, a inserire il portiere di movimento. A quattro minuti esatti dalla fine Turgut, proprio con il 5vs4 segna il 3-2, ma due minuti più tardi lo stesso numero 4 viene espulso: croce e delizia. Con l’uomo in più l’Italia chiude la pratica con la doppietta di Perazzetta. Un gol che sa di liberazione (nel mentre arrivano anche due tiri liberi falliti da Guerini e Perazzetta stesso) e che vale la qualificazione alla fase finale dell’Europeo Under 19, per la seconda edizione consecutiva: a settembre a Porec, in Croazia, gli Azzurrini saranno con le migliori nazionali del continente.



5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page