top of page
  • Stefano Raucci

Colleferro alla ricerca della continuità

Dopo la sosta natalizia, due partite in casa in arrivo contro Terracina e Ferentino: obiettivo 6 punti


E’ stato un fine d’anno 2022 all’insegna delle novità quello vissuto dal Colleferro Calcio, protagonista del girone B dell’Eccellenza laziale.

Il club rossonero del presidente Giorgio Coviello e del vice Federico Moffa ha dato uno scossone a tutto l’ambiente con l’approdo in panchina di Stefano Scaricamazza al posto di Enrico Baiocco. E oltre al cambio di allenatore, diversi giocatori nuovi sono arrivati (Celli, Gallo, Cano Jurado e Otero, Laghigna, Fiorentini solo per citarne alcuni) e alcuni hanno invece lasciato il club rossonero (Galeazzi, Tuta, Cardillo e Parfait tra gli altri). A livello di risultati, le ultime due partite hanno portato in dote un solo punto e qualche grosso rimpianto, soprattutto in riferimento ad alcuni episodi che hanno chiamato in causa delle decisioni arbitrali discusse e discutibili.

Contro il Sora, un calcio di rigore per un fallo di mano netto in area ciociara è stato negato al Colleferro sullo 0-0, prima del gol ospite che ha indirizzato una partita che avrebbe potuto concludersi tranquillamente in parità (per il Colleferro da annotare anche le occasioni di Oduamadi, sfortunato al tiro da pochi passi, e un palo che grida vendetta). A Itri, nell’ultimo turno prima della sosta natalizia, il Colleferro ha portato via un pareggio che è un buon punto, ma che, classifica alla mano, segna ancora un allontanamento dal Gaeta. Cosa fare adesso? Il secondo posto è a 8 punti di distacco, un margine ancora rimediabile anche se la strada appare in salita. A pesare sul bilancio e sull’attuale piazzamento non sono tanto e solo gli ultime due risultati, quanto i punti buttati via lungo il percorso in gare molto più abbordabili (leggasi Monte San Biagio in casa, i gol subiti in pieno recupero a Villalba, a Ferentino, in casa contro il Gaeta…). E soprattutto, a pesare sono i tanti gol subiti (24) a fronte dell’ottimo rendimento dell’attacco, che con 30 reti all’attivo è il secondo migliore di tutto il girone B. Alla ripresa del campionato, l’8 gennaio, arriva il Terracina al “Caslini”, poi nuovo match casalingo contro il Ferentino il 15 gennaio.

Due partite in casa consecutive vanno sfruttate a pieno. Se dovesse fare 6 punti, il Colleferro potrebbe rilanciare pienamente la sfida nella corsa al secondo posto. Che è l’unico obiettivo possibile, considerando la marcia inarrestabile del Sora capolista che ha messo tra sé e le squadre terze ben 19 punti di differenza.


98 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page