• REDAZIONE

Casa della Pace o pace dei sensi?

I Consiglieri di opposizione insorgono contro i ritardi amministrativi ormai cronici.

Naufragato il progetto dell'amministrazione Pascucci. La denuncia di Orsomando e De Angelis.

Salvatore Orsomando e Aldo De Angelis

Ricordate quando il Sindaco Alessio Pascucci nel 2012 annunciava il via libera ad una importante opera pubblica di carattere sociale e culturale e che erano stati consegnati i lavori per la realizzazione della Casa della Pace con il cantiere già in essere ?.

E ricordate anche che, in quell’occasione, veniva esaltato l’avvenimento come ”un grande risultato per la Città di Cerveteri” la quale richiedeva, oramai da molti anni, spazi dedicati alla cultura e all’aggregazione completamente nuovi e funzionali? Non solo, ma chi di voi si ricorda che tale opera veniva descritta come un centro multifunzionale adatto alla realizzazione di attività socialmente rilevanti quali esposizioni, conferenze, incontri e laboratori? Purtroppo, almeno per le settimane a venire, non sarà così, i “ricordi” resteranno “ricordi” e le “chiacchiere” resteranno “chiacchiere” difatti, siamo a giugno 2021, e la osannata ” Casa della Pace”, quella che il Sindaco Alessio Pascucci annoverava come prima opera che sarebbe dovuta sorgere tra via Settevene Palo - via Passo di Palo, finanziata con un contributo regionale ammontante a 142mila euro con un termine dei lavori previsto entro 215 giorni dall’affidamento dell’appalto, è inesorabilmente rimasta incagliata nelle “sabbie mobili” anzi, meglio dire, “liane rampicanti” dell’ incompetenza di un’amministrazione che in 9 lunghissimi anni ha sopravvissuto a colpi di spot propagandistici lasciando cadere la città nel degrado più assoluto.

Oggi è chiaro a tutti che il progetto “Casa della Pace” aperto a tutte le Associazioni dedicate alla difesa dei Diritti Umani e per la Pace, è l’ennesimo naufragio che grida vendetta se non altro almeno per la salvaguardia ambientale di un rudere abbandonato immerso in quella che sembra una giungla incontaminata.

Vergognatevi e ridate immediatamente la parola ai cittadini.


6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti