top of page
  • Stefano Raucci

Frosinone torna a sognare la serie A

Aggiornamento: 3 giorni fa

La netta vittoria contro la Ternana laurea i gialloblu campioni d'inverno, il dg Angelozzi si gode il momento


Il mister Fabio Grosso

La conferenza stampa di fine anno del direttore generale del Frosinone Calcio è stato un’apoteosi. Incontrando i giornalisti, l’esperto Guido Angelozzi ha giustamente tessuto le lodi del tecnico Fabio Grosso, campione del mondo con l’Italia nel 2006, e di una rosa persino difficile da ritoccare.

I risultati infatti lanciano il Frosinone più che mai al comando della classifica, con pieno merito.

La sensazione è che, rispetto per esempio alla stagione scorsa, la squadra abbia acquisito quella mentalità e quella continuità che erano mancate.

L’ultima stagione non aveva dato grandi soddisfazioni.

E quando tutti volevano il cambio in panchina e una vera e propria rivoluzione tecnica, lo stato maggiore della società ha insistito su Fabio Grosso e ha cambiato l’organico dove serviva, ritoccando la rosa nel migliore dei modi.

Ecco alcuni passaggi delle dichiarazioni del dg Angelozzi: “E’ stato un 2022 fantastico. Innanzitutto bisogna fare i complimenti a Fabio Grosso. Io per primo non mi aspettavo un girone d’andata così splendido.

Numeri alla mano, i primi sei mesi dell’anno sommati agli ultimi hanno prodotto ben 66 punti in totali (39 solo nel girone di ritorno, ndr). La crescita è sotto gli occhi di tutti. Stiamo valorizzando tanti giovani e tanti giocatori che nessuno immaginava così forti, evidentemente, stando alle analisi del precampionato. Adesso proveremo a non fermarci, vogliamo proseguire su questa linea”.

Sul mercato arriveranno colpi importanti? “La squadra è in testa alla classifica, Non vi aspettate grandi colpi di mercato perché non ce ne saranno. La rosa ha qualità che sta mettendo bene in evidenza, è su questa linea che bisogna andare avanti. In questo momento vi dico che non vorrei fare proprio niente. Detto questo, poi, può darsi anche che qualcosa dal mercato verrà. Ci sarà un mese per fare le opportune valutazioni. Se faremo delle operazioni, però, le faremo con la massima attenzione e senza stravolgimenti, non ce n’è bisogno”.

Grosso resterà a lungo a Frosinone? “Non c’è fretta, in più c’è un rapporto talmente forte tra noi che quando sarà il momento opportuno ne parleremo – dice il dg Angelozzi -. Siamo sereni, c’è stima e fiducia reciproca. Nei mesi scorsi Grosso aveva avuto offerte anche da club di serie A ma non ha mai pensato di lasciare Frosinone. E noi siamo felici di andare avanti con lui”.

Ora sarà più dura confermarsi? “Diciamo che abbiamo fatto bene fin qui ma nulla ancora è stato conquistato. Ora inizia un altro campionato. La società è in grado di affrontare la A, fin quando ci sarà Stirpe il Frosinone sarà in ottime mani. Fin qui è andato tutto bene, siamo stati bravi, ma ciò che è stato fatto dobbiamo lasciarcelo alle spalle. Ora si riparte da zero, il 2023 è un’altra storia, dobbiamo restare concentratissimi”.



0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page