• REDAZIONE

Ladispoli: "abbiamo rilanciato l'immagine della città"

L'assessore Veronica De Santis traccia il bilancio dei 5 anni di amministrazione.

Veronica De Santis, assessore del Comune di Ladispoli

Assessore, facendo un primo bilancio di questi quasi 5 anni di Amministrazione, può ritenersi soddisfatta del Suo operato?

Dico sempre che c’è tantissimo lavoro ancora da portare a termine e che la Città ha bisogno di una costante attenzione, sotto tutti i profili: decoro, sicurezza, vivibilità.

Però ritengo che la ns. Amministrazione sia intervenuta concretamente per risolvere delle criticità che attanagliavano Ladispoli: la sicurezza stradale, la riqualificazione dei parchi urbani, la valorizzazione degli spazi di aggregazione, l’attenzione all’edilizia scolastica, le infrastrutture sportive e sociali e non da ultimo, la messa a disposizione di stabili per i corpi dell’arma.

Parliamo di strade, si dice che in fase pre-elettorale sia una delle opere che vengono avviate con più frequenza. Anche l’Amministrazione Grando al momento sta occupandosi dell’asfaltatura; come risponde a queste critiche?

Come Assessore, grazie all’incessante impegno dell’Ufficio Manutenzioni, ho “inaugurato” il cantiere della manutenzione straordinaria della viabilità urbana nel “lontano” luglio 2019 e, da allora, quest’opera non si è mai arrestata, se non per condizioni meteorologiche avverse e per gli iter burocratici previsti da legge.

L’Amministrazione Grando ha puntato molto su questo intervento, investendo circa 4,8 milioni di euro per la sicurezza stradale, sia del centro urbano che dei quartieri residenziali.

Quali sono gli interventi effettuati dal Suo assessorato che, secondo Lei, stanno cambiando il volto della Città?

Ritengo che tutti i lavori finora avviati siano occorsi a rilanciare l’immagine di Ladispoli; su tutti però ci tengo ad evidenziare l’importanza della riqualificazione dei parchi urbani.

In ogni quartiere abbiamo investito fondi sulle aree gioco e sugli spazi pubblici, per fornire alla Città spazi aggregativi di qualità.

Ricordo che a Ladispoli è stato inaugurato il primo parco inclusivo della storia, in Via Ancona ang. Via Trento: uno spazio dove tutti i bambini, anche con difficoltà motorie, possono giocare insieme. Oltre questo parco, anche le aree di Piazza Domitilla, Via Odescalchi ang. Via Trieste, Palo Laziale, L.go Verrocchio, Viale Europa, Piazza Matteotti, Piazza De Michelis, sono state oggetto una profonda trasformazione, volta all’accessibilità, al decoro ed alla sicurezza.

Parlando di “grandi opere”: Palazzetto dello Sport, Caserma dei Carabinieri, Caserma della Polizia di Stato, a che punto siamo?

Queste sono un grande orgoglio per l’Amministrazione Grando, perché si tratta di opere attesissime dalla Cittadinanza che finalmente stanno vedendo la luce.

Per quanto concerne il Palazzetto dello Sport è praticamente in ultimazione; la struttura è stata completata ed al momento si stanno svolgendo i lavori di rifinitura (pavimentazione, rivestimenti, ecc.). Ricordo che il Palazzetto non è costato un centesimo alla Città, ma è stato interamente finanziato e realizzato come oggetto di un contributo straordinario legato ad un’operazione urbanistica. La Caserma dei Carabinieri è anch’essa pronta per ospitare l’Arma, mancano solo alcuni passi dell’iter burocratico, legati alla firma della Convenzione con il Ministero.

Per quanto concerne il Commissariato è già operativo nella nuova sede e, come avranno notato i ns. cittadini, le pattuglie della polizia stanno già perlustrando il territorio, garantendo un elevato standard di controllo.



48 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti