• Francesco Balducci

Regione Lazio-attacco hacker, al lavoro i magistrati dell’antiterrorismo

Queste le parole dell’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato: “Violata l’utenza di un dipendente in smart working”. Entro 48 ore verrà ripristinata la piattaforma per i vaccini


L’attacco hacker al Centro di Elaborazione Dati (CED) della Regione Lazio sta richiedendo ore ed ore di lavoro al fine di ripristinare i vari sistemi informatici, bersaglio del ransomware. Al lavoro investigativo, accanto ai pm della Capitale, figurano anche i magistrati dell’antiterrorismo e del pool reati informatici. Nel fascicolo, aperto contro ignoti, stanno prendendo forma diversi reati quali: accesso abusivo a sistema informatico e tentata estorsione. Secondo la versione dell’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato, l’attacco hacker di tipo ransomware è partito tutto dalla violazione dell’utenza di un dipendente in smart working.



Entro 48 ore verrà ripristinato il portale per i vaccini

L’assessore D’Amato ha anche garantito che entro 2 giorni verrà ripristinata la piattaforma dedicata ai vaccini. “Le somministrazioni in questi giorni-ha fatto sapere D’Amato-non si sono mai interrotte. Le prenotazioni precedenti-conclude l’assessore-erano state prese per cui non c’è mai stata l’interruzione della campagna vaccinale”. D’Amato assicura anche sul tema della Certificazione Verde (Green Pass); dalle parole dello stesso è emerso infatti che chi fa le vaccinazioni in questi giorni riceverà il Green Pass con gli stessi iter dal dicastero della Salute. Vi potrebbe però essere la possibilità di un ritardo di 12 ore nell’erogazione del Certificato in quanto i flussi di dati, in questo momento, “navigano” anche su supporti cartacei. Per chi invece si sottoporrà a tampone nelle reti di farmacie o in qualsiasi altra struttura, avrà successivamente accesso diretto al sistema della Tessera Sanitaria Nazionale, piattaforma nel quale l’utente potrà controllare l’esito del tampone. In più, su tale sistema, hanno accesso tutte le farmacie, i medici di Medicina Generale e le Asl.



Ieri notte respinto altro attacco hacker

La notte scorsa è stato respinto un altro attacco hacker. “Questa notte i sistemi informativi della Regione Lazio hanno subito e respinto l’ennesimo attacco, resta massima l’attenzione e la collaborazione con le autorità competenti per ripristinare la sicurezza”, secondo quanto si legge in tweet di ieri della Regione Lazio.





34 visualizzazioni0 commenti