top of page

Rugby femminile, "Nanni" Raineri debutta sulla panchina dell'Italia

Il colleferrino ha fatto il suo esordio contro la Francia da ct azzurro nel Women's Six Nations



Parma - Al debutto sulla panchina dell’Italdonne, il colleferrino Giovanni “Nanni” Raineri non vuol sentir parlare di onorevole sconfitta per le sue Azzurre dopo il 12-22 interno subito al “Lanfranchi” contro la Francia nella prima giornata del TikTok Women’s Six Nations: “Il sentimento che prevale in questo momento è il rammarico per qualche errore di troppo nella gestione del possesso, in particolare nel secondo tempo. Dopo aver ricucito sul 12-15 l’inerzia della partita poteva andare dalla nostra parte, purtroppo negli ultimi venti minuti non siamo riuscite a portare pressione sulle avversarie come ad inizio ripresa, abbiamo faticato a mantenere il possesso e abbiamo dovuto gestire gli attacchi delle avversarie. Peccato, ma ad alto livello gli errori si pagano, ma è stata una bella battaglia” commenta il CT azzurro.

Per Raineri, talento di Colleferro che da giocatore ha indossato per 22 volte la maglia della nazionale maggiore dopo aver a lungo militato per club di serie A come la Roma e il Calvisano, è solo l’inizio di una carriera da ct che gli auguriamo possa essere piena di soddisfazioni.

Tornando alla partita d’esordio sulla panchina azzurra, ecco ancora il suo commento: “La prestazione difensiva è stata a tratti eccellente, anche nel confronto fisico la squadra ha dimostrato di poter competere, nonostante alcune mischie e maul dove siamo andate in sofferenza. Continuiamo a lavorare con l’umiltà e la voglia di migliorarsi giorno dopo giorno, che sono la cifra di questo gruppo, per ottimizzare quei dettagli che contro la Francia hanno fatto la differenza a favore delle avversarie. Tra una settimana a Northampton ci attendono ottanta minuti ancora più duri fisicamente di quelli vissuti oggi, ripartiamo dalla difesa vista oggi per migliorarci ancora e congratulazioni alla Francia che ha saputo approfittare con cinismo dei nostri errori” ha aggiunto il tecnico delle Azzurre. Allineata ai messaggi del suo CT Elisa Giordano, capitana di Italdonne: “Il meteo non ci ha aiutato ma non è una giustificazione, dobbiamo cercare di essere più precise nella gestione del possesso e della conquista. Dobbiamo trovare la soluzione a questo problema, ma credo che con maggiore possesso avremmo potuto fare qualcosa in più. Alla fine, a caldo, c’è un po’ di delusione per l’esito della partita ma avevamo di fronte un avversario forte, imprevedibile. Sta a noi dimostrare di essere al loro livello e oggi non sempre lo siamo state, non so se avemmo vinto questa partita con altre situazioni, ma c’è un po’ la sensazione di un’opportunità persa. Comunque con il nuovo ct lavoriamo anche sulla mentalità e sulla crescita del gruppo, sono sicura che ulteriorii progressi arriveranno da qui in avanti” ha detto la terza centro di Italia e Valsugana.



16 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page