top of page

Servizio Civile al Don Bosco di Ladispoli

Un anno da dedicare al bene comune: due progetti per il territorio



Occuparsi degli altri, dedicando un anno della propria vita al servizio del bene comune e della Nazione: è il Servizio Civile.

Istituito nel 2001, concorre, in alternativa al servizio militare obbligatorio, alla difesa della Patria con mezzi ed attività non militari, per favorire la realizzazione dei princìpi costituzionali di solidarietà sociale, promuovere la solidarietà e la cooperazione, a livello nazionale ed internazionale, contribuire alla formazione civica, sociale, culturale, e professionale dei giovani che fanno tale scelta.

Nel nostro territorio sono diverse le organizzazioni / enti presso cui si può prestare.

La Casa delle Figlie di Maria Ausiliatrice, in via Trieste a Ladispoli, è uno dei soggetti autorizzati presso cui prestare il servizio, con tre progetti diversi. Obiettivo del primo denominato "Crescere nell'incontro con il mondo", ex Periferie Digitali, (codice progetto PTCCSU0015022011868NMTX) sono "gli interventi di animazione culturale per migliorare le condizioni di vita per la crescita armonica ed il benessere psicosociale dei giovani" e "Prendiamoci cura" riservato all'assistenza a persone anziane non hanno requisiti di ingresso.

Possono partecipare anche i non diplomati, nella fascia di età 18-28 anni. Potranno presentare domanda anche i maturandi, e la domanda sarà accolta una volta conseguito il titolo. Stessa fascia d'età anche per questo secondo progetto, come le ore previste (25 settimanali) ed il rimborso spese di 444,00 euro mensili. Il bando di partecipazione scade alle ore 14.00 del 10 febbraio prossimo.

Ulteriori informazioni allo 064486961, serviziocivile.iro@gmail.com, referente dei progetti Sr Loredana Locci.



4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Commentaires


bottom of page