• Marco Sabene

IL LEZZO DELL'OMERTA'

Trattare il caso Allumiere non è facile perché ogni volta il buco nero dei concorsi pubblici riserva sorprese inimmaginabili

Palazzo Comunale di Allumiere

Partiamo da una sintesi: al bando hanno partecipato 625 persone e, come previsto in 20 sono stati ammessi alle prove successive.

All’improvviso però è accaduto qualcosa di strano, miracoloso.

Al ventesimo ed ultimo posto valido per passare alla fase successiva non compare solo un nome, ma ve ne sono oltre 85, tutti a pari merito.

Di conseguenza, alla fase successiva vengono ammesse oltre cento persone.

Di fatto, ad Allumiere vanno i 5 vincitori del concorso, gli altri sono idonei ma non vincitori. Visto che la legge, per evitare di spendere soldi ripetendo i concorsi, permette agli enti di attingere alle graduatorie dei comuni vicini, da quegli idonei in primis attinge il Consiglio regionale del Lazio con 16 persone. Poi una miriade di comuni della provincia di Roma. Quindi un bando indetto dal comune di un paesino di poco più di 3000 anime sui monti della Tolfa che sembrava per pochi intimi diventa terra di conquista. Il perimetro dei partecipanti è cresciuto a dismisura nel tempo e nella scrematura finale tra aventi diritto, curricula splendenti e altro si arriva alla ragguardevole cifra di 107 idonei. Proprio così, 107.

Sembra tutto regolare, perché la legge lo consente.

Ma qualcosa che non va potrebbe esserci e non è solo un’idea, tanto è vero che indagano due Procure quella di Civitavecchia e quella di Roma.

C’è di più. Nelle ultime ore dopo il presunto scandalo Allumiere, quello di Latina e i sospetti su Frosinone, nessuno si fida a dare seguito a prove “fuori controllo” e allora accade che la prova orale del concorso bandito dalla ASL Rm4 è stato rinviato a data da destinare per motivi di sicurezza sanitaria.

O sicurezza per i comuni mortali? Guardando ai 107 di Allumiere aventi diritto di partecipare alla prova scritta balzano agli occhi diversi nomi conosciuti: assessori comunali, impiegati, parenti di o mogli di. Tutto legale per carità ma tra le fila di questo esercito di “nuovi candidati” ci sono persone legate nella quasi totalità al Pd, ma non mancano curiosi casi riconducibili ad altri partiti.

Quindi si strabuzzano gli occhi quando si legge il nome della moglie del sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna o quando scorrendo il dito si arriva a uno dei suoi assessori Sara Zangrilli.

Ma nessuna delle due si presenterà il giorno della prova scritta. Sembra tutto in regola, del resto, il lustro di un paese passa anche dalle fortune e dai meriti dei suoi concittadini. È però lecito chiedersi come si sia giunti a tante casualità? È altrettanto lecito chiedersi se il cerchio magico di alcune amministrazioni comunali preveda anche il favore di certe graduatorie.

Così come è lecito chiedersi dove finisca la becera propaganda rispetto a inutili lavori di maquillage della città e dove inizi il tornaconto personale di alcune iniziative. Roma e Civitavecchia indagano. La politica come sempre in questi casi fa la parte del leone mentre il resto della popolazione viene anestetizzato da immagini che ritraggono amministratori locali “oberati” da incontri con la cittadinanza e iniziative dal vago odore totalitario. Quante volte abbiamo assistito al lavoro oscuro del cerchio magico di alcuni Comuni?

Una intensa attività sotto banco mirata alla gestione dei rifiuti ad esempio o alla ricerca dell’affare più redditizio, ivi compreso l’interesse verso le graduatorie dei concorsi. A corollario di tutto non stupisce l’omertà, il lezzo di ogni passo fatto verso l’inganno.

In alto, il verbale n°5 relativo al concorso pubblico per esami per l’assunzione a tempo pieno e indeterminato di n° 5 « Istruttori amministrativi » - cat. C1, CCNL, funzioni locali con riserva di n°1 posto al personale interno dell’ente.

Il verbale è reperibile sul sito internet del comune di Allumiere e riguarda l’elenco dei candidati ammessi alle prove (107) su 625 domande.

http://www.comune.allumiere.rm.it/admin/files/verbale_n._5.pdf

Le graduatorie sarebbero state utilizzate per le assunzioni in Regione e in alcuni Comuni del Lazio.

635 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti