top of page

La bicipolitana di Pesaro, una rivoluzione ciclabile


La rete Bicipolitana di Pesaro ed un esempio della sua segnaletica

COLLEFERRO - Osservando la mappa di Pesaro, i serpentoni colorati delle linee della Bicipolitana dipingono una città che ha fatto una scommessa vincente ed ONESTA sulla mobilità ciclabile. Una mobilità, quella di Pesaro, che ruota attorno alle due ruote, grazie ad una sorta di metropolitana di superficie in cui i percorsi ciclabili fungono da rotaie e le biciclette sostituiscono le tradizionali carrozza.

Il progetto della Bicipolitana di Pesaro, messo in atto fin dal 2011, è una storia di successo e lungimiranza. La rete della Bicipolitana è stata disegnata ragionando sulle esigenze di cittadini, lavoratori e turisti, vista anche la vocazione turistica della città.

Quest’ultimi trovano ad esempio nella linea 3 (pista Cardinali) un percorso dal notevole valore naturalistico e paesaggistico che inizia sul ponte Vecchio, nel cuore del centro storico di Pesaro, e si estende fino all'area naturalistica del “Galoppatoio”. Un tratto di Bicipolitana lungo quasi 6 km lungo il quale sono presenti panchine, fontane d'acqua e un'area dedicata all'educazione ambientale e al ristoro. La rete di percorsi nasce e si sviluppa però soprattutto come un sistema concreto per disincentivare l’uso dei motori e pensare all’ intermodalità tra mezzi di trasporto a impatto ambientale zero offrendo un'alternativa sostenibile per i pendolari che cercano un modo pratico per raggiungere il lavoro. La rete è integrata con il trasporto pubblico e per questo offre anche una serie parcheggi dedicati alle biciclette vicino alle stazioni ferroviarie ed agli uffici. Una segnaletica orizzontale e verticale appositamente concepita e dedicata, consente di orientarsi sulla rete oltre a fornire informazioni preziose su distanze e tempi di percorrenza.

Già nel 2014 a Pesaro, un monitoraggio rispetto all’uso della Bicipolitana fatto in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente, la diceva lunga:

1. i1 cittadino su 3 usa la bici quotidianamente

2. la maggior parte degli spostamenti avvengo nella fascia oraria scuola/lavoro: 07-09 e 18-20

3. la lunghezza media del percorso effettuato dagli utenti nell’ambito urbano è di circa 2,5km

Visto il successo, negli ultimi anni l’esperienza di Pesaro è stata replicata in molte altre città grandi e piccole.

Oggi anche Treviglio, Legnano, Firenze, Rho, Ferrara, solo per citarne alcune, si sono dotate o si stanno dotando di una loro rete di Bicipolitana, con percorsi che permeano la città e sono funzionali soprattutto agli spostamenti giornalieri sulle tratte casa-scuola e casa-lavoro (nodi di scambio inter-modale).



109 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page