top of page

Rottura tra l'ex sindaco Latini e il nuovo sindaco Bernabei


Il neo Sindaco Veronica Bernabei insieme all’ex Sindaco Alberto Latini

VALMONTONE - Quella che da qualche tempo sembrava essere solo un’indiscrezione politica, viene annunciata con inequivocabile chiarezza sulla pagina Facebook dell’attuale Sindaco di Valmontone Veronica Bernabei: “L’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Bernabei sta portando avanti tutte le questioni irrisolte del passato” e poi ancora “quando ho incontrato le famiglie ho spiegato loro che sul passato non potevo nulla, ma mi sarei spesa fino in fondo per risolvere un situazione che si trascinava da troppo tempo”.

La pietra dello scandalo - e oseremo dire di rottura – che ha suscitato simili affermazioni da parte del Sindaco di Valmontone Bernabei è ancora una volta il piano di zona 167 di colle fontana vecchia.

Ma proviamo a fare chiarezza: l’annosa questione del piano di zona 167 – da questa redazione più volte affrontata - non ha conosciuto risposte né soluzioni dall’ex Sindaco della Città, Alberto Latini, il quale, evidentemente in prossimità della scadenza del proprio mandato, ha procrastinato ogni impegno preso in campagna elettorale “confidando” nella propria succeditrice.

Ma il 13 dicembre, ad appena 7 mesi dall’insediamento del nuovo Sindaco di Valmontone, Veronica Bernabei, ecco spuntare sulla propria pagina Facebook un post dai contenuti netti con il quale la prima cittadina intendeva “silurare” proprio l’ex Sindaco di Valmontone: “stiamo portando avanti tutte le questioni irrisolte del passato”, un passato del quale aggiunge “sul passato non potevo nulla, ma oggi mi spenderò per risolvere questa situazione”.

Si sa, anche i sodalizi più forti, prima o poi, possono inciampare in una rottura, ma nel sodalizio Latini-Benabei c’è sicuramente qualche dettaglio che non può essere trascurato, considerando che l’attuale Sindaca Benabei è stata per dieci anni il braccio destro e la Vice Sindaca del suo predecessore Latini.

Infatti non tarda ad arrivare la risposta di Alberto Latini, che in un post apparso sul suo profilo Facebook fa sapere “dopo aver visto il post del Sindaco Bernabei dove la stessa prende le distanze dall’operato della passata amministrazione credo sia opportuno un chiarimento” e poi prosegue “trovo la sua affermazione un segno di debolezza politica in quanto Veronica Bernabei non può disconoscere l’operato di un’amministrazione della quale ha fatto parte per dieci anni anche come vice Sindaco ed assessore ai lavori pubblici. Un politico forte deve avere il coraggio di assumersi tutte le responsabilità e non dissociarsi a seconda della convenienza.

Le sue affermazioni sono una mancanza di rispetto per le famiglie che vivono da anni nel disagio!”

Prosegue con toni durissimi l’ex Sindaco Latini “forse al posto suo mi sarei addirittura scusato per il fatto che i lavori ancora non sono finiti, visto che li abbiamo avviati da diverso tempo..” e sul riferimento al passato aggiunge “quel passato le ha consentito oggi di essere il primo cittadino!”.

Sembra quindi insanabile la rottura annunciata dai due sui rispettivi profili Facebook e se un famosissimo proverbio recitava che “tra moglie e marito non bisogna mettere il dito”, in questa crisi politica a mettere il “dito” è stato proprio il “vicino di casa”.

Infatti, ad intervenire per provare a sanare la rottura del sodalizio Latini-Bernabei è stato proprio il Sindaco di Colleferro, Pierluigi Sanna, che in un commento lasciato sotto al post dell’ex Sindaco Latini scrive “sono dieci anni che il centro sinistra valmontonese cambia in meglio il volto della città. Siete una squadra stupenda ed il merito è tuo e di Veronica.

Sono certo che potrete chiarire tutto. Siete una ricchezza immensa per tutto il territorio”.

Ai più non è sfuggito che le preoccupazioni del Sindaco Sanna possano essere, per lo più, quelle di un possibile “effetto domino” sul territorio, in cui l’effetto a catena che sta buttando giù i governi di centro sinistra possa, inesorabilmente, investire anche la Città di Colleferro.

A questo punto siamo curiosi di conoscere i risvolti di questa crisi, che daranno presumibilmente i propri effetti nel prossimo, attesissimo, consiglio comunale della città di Valmontone.



 

5 visualizzazioni0 commenti

Comentários


bottom of page