• REDAZIONE

LA FRANA CHE SEPARA SEGNI E COLLEFERRO

Aggiornato il: gen 6

Smottamenti ripetuti sulla via Traiana, da due mesi interrotta al traffico.

Nel 2003 la giunta di centro destra della Provincia di Roma aveva approvato il progetto di una nuova strada che poi è stato definanziato dalle giunte di sinistra.


Sono ormai trascorsi due mesi da quando via Traiana, la strada che collega Segni a Colleferro, è stata chiusa al traffico per l’ennesima frana causata dalle piogge.

Già lo scorso anno, più o meno nello stesso periodo, la strada era stata chiusa per le stesse ragioni.

La particolare rischiosità geologica di quest’arteria provinciale è nota. Si tratta, peraltro, di una strada sovrastata da una imponente cava, tutt’ora attiva e coltivata, al centro di non poche polemiche per la vicinanza al centro abitato di Colleferro.

A denunciare l’evidente “dissesto idrogeologico” è intervenuta anche la sezione ambiente del Codici (Centro per i diritti del cittadino).

Richiamando i precedenti episodi di smottamento nello stesso punto, l’associazione chiede che si accertino eventuali responsabilità.

Sta di fatto che le somme stanziate dalla Città metropolitana per la relativa messa in sicurezza non sono state ancora impiegate, mentre si susseguono sopralluoghi dei tecnici e delle autorità politiche.

Va ricordato che, nel 2003, la Provincia di Roma, allora guidata dal centrodestra, finanziò il progetto di una complanare che avrebbe bypassato il tratto geologicamente instabile per consentire un collegamento tra i due comuni più sicuro e funzionale.

Il progetto però, successivamente, venne definanziato. Ed ora eccoci nuovamente alle prese con una situazione a dir poco sconcertante.

Strada franata.

Segni, praticamente, isolata.

569 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

IL MONOCOLO

DIRETTORE RESPONSABILE

Silvano Moffa

WEBMASTER

Federico Moffa

NEWSLETTER SETTIMANALE

  • Facebook - Black Circle
  • Instagram - Black Circle
  • YouTube - Black Circle

© 2023 BY IL MONOCOLO